News 2017-06-03T20:04:37+00:00

NEWS E COMUNICATI

03/06/2017- Comunicato stampa n.6/Finale

IL 13° RALLY ACI LECCO E’ DI VITTALINI-TAVECCHIO

 

L’equipaggio lariano della BluThunder fa pokerissimo sulle strade del rally Aci Lecco vincendo tutte e cinque le prove speciali in programma e conquistando il suo secondo rally della vita. Alle sue spalle i veloci sardi Gessa e Pusceddu su Clio R3C mentre a podio termina il primo equipaggio lecchese, Paccagnella-Bozzo. Su 91 verificati, in 71 hanno visto il traguardo di Malgrate.

 

Calolzio Corte (LC)- Vincendo tutte e cinque le prove speciali in programma Alex Vittalini e Sara Tavecchio si sono aggiudicati il 13° Rally Aci Lecco tornato in auge dopo ben nove anni di assenza dai calendari sportivi. Sulle speciali di Calolzio/Carenno e Valcava- ben individuate dalla Promo Sport Racing, a capo dell’organizzazione insieme all’Aci Lecco, Alex Vittalini ha fatto valere la voce del talento, del turbo- che sospinge la Citroen preparata nella factory casalinga del Wita Team e dell’agilità, tutti elementi fondamentali per primeggiare e sgusciare nelle strette ed insidiose strade del Lario Orientale a cavallo con la Valle di San Martino.

I due portacolori della BluThunder Racing non hanno lasciato spazio ai rivali che inizialmente hanno parato bene i colpi ma poi hanno dovuto cedere allo strapotere dell’equipaggio di Faloppio: “Sono contento perché gli avversari erano tanti ed agguerriti” spiega il pilota classe 1980 “e sapevo di dover partire forte per tenerli a bada”.

Secondi a 19” ed autori di una gara esaltante i due sardi Marino Gessa e Salvatore Pusceddu, ormai a pieno agio nell’abitacolo della Clio R3C, sempre una due ruote motrici ma, a differenza dei vincitori, con motore aspirato (Team SMD); a loro il merito di aver messo dietro fior di avversari pur avendo visto per la prima volta gli asfalti lecchesi.

Il podio è stato completato da colui che vinse la prima edizione (e poi in seguito altre due) del Rally Aci Lecco, quel Marco Paccagnella che anche oggi si è rivelato migliore della scuola locale: “sono ormai abituato alle 4×4- afferma il driver della Mitsubishi del team Fr New Motors- e rifarei la scelta della vigilia. E’ un ottimo piazzamento frutto di una bella lotta con Ghelfi con cui mi sono giocato il podio. Proprio i coniugi Ghelfi e Locatelli sono i primi ai piedi del podio per solo mezzo secondo: su Clio S1600 (Balbosca) sono risultati fatali le indecisioni iniziali negli stretti tornanti della PS1.

Igor Cugini ed il “naviga” Della Torre hanno chiuso in 5° posizione (Clio GMA) eguagliando il loro piazzamento migliore della carriera: qui si sono scontrati con piloti di ottimo livello e la seconda medaglia di classe aggrada i due orobici.

Sesto e settimo sono rispettivamente Ciofolo e Memeo. Il primo navigato da Sala (FR New Motors) e il secondo da Alicervi (Top Rally), son accomunati dal fatto di aver corso in casa e per l’occasione, di aver debuttato in una classe, la S1600, davvero difficile, forse la meno idonea per affrontare l’impervio tracciato del Rally Aci Lecco. I varesini Bizzozzero-Tosetto hanno colto l’ottava posizione al ritorno su una Clio R3C (Speed Rally) mentre Casano-Orio (Clio S1600 Twister) la nona. A chiudere la top ten ci hanno pensato Zambelli-Vitali (Clio R3C GMA).

Dei 91 “abili e arruolati” al seguito delle verifiche di ieri, in 71 hanno portato a termine la corsa dopo le cinque prove speciali.

 

 

 

 

Trofeo Valle San Martino e altri riconoscimenti– Il Trofeo che vedeva abbinati i concorrenti ai comuni interessati alla corsa ha visto prevalere Erve che quindi da lunedì metterà nella sua bacheca questo riconoscimento. Tra le scuderie è successo in casa per la ABS Sport (Paccagnella-Ciofolo-Pittano) che ha avuto la meglio sulla bergamasca Giesse Promotion e sulla comasca BluThunder Racing. Nel femminile, dei due equipaggi presenti, ha vinto quello formato da Roberta Franzoni ed Arianna Faustini (Citroen Saxo Racing Start/ Gruppo Rallomani Bresciani) che ha staccato Claudia Perego e Loretta Tedesco. Miglior Under 25 della corsa è stato il valtellinese Igor Rainoldi, alla fine 28° assoluto su Clio N3.

Classifica Top Ten:

  1. Vittalini-Tavecchio (Citroen R3T) in 26’12”8; 2. Gessa-Pusceddu (Renault R3C) a 19”7; Paccagnella-Bozzo (Mitsubishi N4) a 28”6; 4. Ghelfi-Locatelli (Renault S1600) a 29”1; 5. Cugini-Della Torre (Renault R3) a 32”5 6; Ciofolo-Sala (Renault S1600) a 42”4; 7. Memeo-Alicervi (Renault S1600) a 46”1. 8. Bizzozzero-Tosetto (Renault R3) a 46”6; 9.Casano-Orio (Renault S1600) a 47”7; 10. Zambelli-Vitali (Renault R3C) a 59”5.

Voce ai promotori- “E stata una bella gara come sempre ben organizzata dalla Promo Sport Racing- ha detto Roberto Conforti, a capo dell’Aci Lecco- sulle cui qualità organizzative non avevamo dubbi. Per un gruppo della Valtellina non è semplice venire ad organizzare fuori casa perché comporta un lavoro e dei sacrifici enormi. I ragazzi capitanati da Danilo Colombini hanno fatto al solito un lavoro egregio e l’Aci non può che ringraziare”.

Di poche parole ma visibilmente emozionato per il ritorno della gara di casa anche Pierluigi Donadoni, commissario regionale che ha fortemente spinto per il ritorno del Rally Aci Lecco: “un ritorno che emoziona: speriamo che si possa proseguire per tornare a costruire un evento sempre maggiore all’altezza del suo nome.”

Albo d’oro:

1997 Paccagnella – Bonfanti (Renault Clio Williams)

1998 Silva – Pina (Renault Clio Williams)

1999 Silva – Pina (Renault Clio Williams)

2000 Silva – Pina (Ford Escort)

2001 Paccagnella – Ferranti (Subaru Impreza Wrx)

2002 Paroli – Civicchioni (Renault Clio Williams)

2003 Paroli – Civicchioni (Renault Clio Williams)

2004 Paccagnella – Ferranti (Mitsubishi Lancer Evo VII)

2005 Antonelli – Boventi (Renault Clio Williams)

2006 Antonelli – Boventi (Renault Clio S1600)

2007 Mauri – Parravicini (Renault Clio S1600)

2008 Alborghetti – Biasuzzi (Peugeot 106)

2017 Vittalini-Tavecchio (Citroen Ds3 R3T)

www.rallyacilecco.it

03/06/2017- Comunicato stampa n.5

 

RALLY ACI LECCO: VITTALINI COMANDA, GESSA INSEGUE

 

Al 13° Rally Aci Lecco si profila una lotta a due tra Vittalini e Gessa: dopo le prime due prove speciali il comasco ed il sardo (secondo a 6”59 hanno staccato il gruppetto degli inseguitori. Giornata calda e con tanto pubblico. Il contesto del convento del Lavello, una perla “prestata” al Rally, arricchisce la qualità dell’evento.

 

Calolzio Corte (LC)- E’ partito il Rally Aci Lecco numero 13. Sotto un sole caldo già di primo mattino, 90 vetture sono uscite dall’assistenza di Calolziocorte situata davanti alla splendida passeggiata lungo Adda a pochi passi dal millenario monastero del Lavello.

Dei 91 verificati solo Bevacqua-Boeri (Mitsubishi n.12) non hanno preso il via.

Sono i comaschi Alex Vittalini e Sara Tavecchio ad aver preso in mano le redini della gara grazie ad una partenza a razzo a bordo della loro Citroen DS3 R3T curata dal Wita Team, squadra di famiglia: i due fidanzati della Blu Thunder hanno vinto entrambe le prime due speciali staccando i sardi Marino Gessa e Salvatore Pusceddu (Clio R3C SMD-Giesse Promotion) di 6”5 di cui 4”6 solo nel secondo tratto denominato “Valcava”.

Se in Ps1 il terzo posto è stato occupato da Marco Paccagnella, primo dei piloti lecchesi che insieme a Marco Bozzo gareggia su una Mitsubishi Lancer Evo IX della FR New Motors, in Ps2 è stato Loris Ghelfi in coppia con la compagna Michela Locatelli (Clio S1600 Balbosca), ad acciuffare il podio; il duo della New Turbomark ha pagato a caro prezzo la manovra fatta nei tornantini stretti della Ps1 Calolzio/Carenno perdendo circa 10”. Ora nella generale è quarto dietro proprio al “Pacca” ma il distacco di entrambi supera i 13”. Quinta posizione per la quinta tipologia di vettura differente: è una A7 la Peugeot 306 (Cairoli Racing) dei locali Renzo Rigamonti ed Alice Cairoli che, carichi della recente vittoria assoluta alla Coppa Feraboli, hanno staccato parziali di rilievo.

 

Alcuni ritiri– Ivo Muzio (Mitsubishi n.14) ha accusato un guasto alla frizione e non è riuscito a fare che pochi metri dal controllo orario di Lavello. Sempre un guasto è all’origine dei ritiri di Montemagno (Ford Escort Csw N4) e Melino (Renault Clio N3).

Classifica Top Ten dopo due prove:

  1. Vittalini-Tavecchio (Citroen R3T) in 10’26”9; 2. Gessa-Pusceddu (Renault R3C) a 6”5; Paccagnella-Bozzo (Mitsubishi N4) a 13”5; 4. Ghelfi-Locatelli (Renault S1600) a 15”1; 5. Rigamonti-Cairoli (Peugeot A7) a 16”7; 6. Cugini-Della Torre (Renault R3) a 17”1;  7.Memeo-Alicervi (Renault S1600) a 17”9. 8. Ciofolo-Sala (Renault S1600) a 19”4; 9. Bizzozzero-Tosetto (Renault R3) a 19”7; 10.Casano-Orio (Renault S1600) a 20”2.

Location da favola– Il Rally Aci Lecco è un connubio tra sport e arte, tra tecnologia moderna e storia antica. Il quartier generale della corsa è ubicato a Caloziocorte ai margini della Vale di San Martino e più precisamente nel vecchio convento dei Servi di Maria adiacente alla Chiesa della Vergine del Lavello. Ogni anno migliaia di turisti arrivano in visita: pellegrini, semplici turisti o amanti dell’arte. Il complesso religioso infatti, risale circa all’anno mille quando venne fatto edificare in prossimità di un passaggio di agevole guado del fiume Adda, altrimenti rapido ed impetuoso. Suggestiva è l’antica cappella del 1438 alla quale fece seguito la Chiesa voluta dai Servi di Maria nel 1498 quando si scoprì una fonte guaritrice; in seguito la struttura conobbe parziali crolli dovuti a battaglie o al secondo conflitto bellico. Ora, nel suo splendore, si offre ai turisti grazie ai lavori di restauro che negli anni hanno contribuito a valorizzare una delle bellezze storiche più belle del territorio.

www.rallyacilecco.it

02/06/2017- Comunicato stampa n.4

DOMANI SCATTA LA 13° EDIZIONE DEL RALLY ACI LECCO

Sono 91 i concorrenti che si sono presentati alle verifiche pregara e che domani mattina partiranno da Calolziocorte per affrontare le cinque prove speciali in programma.

Calolzio Corte (LC)- Il Rally Aci Lecco è pronto a ripartire: dopo nove anni di attesa tutti gli appassionati di motori potranno tornare sulle strade della provincia per tifare le vetture da corsa che prenderanno parte al rally organizzato dalla Promo Sport Racing in collaborazione con l’Aci Lecco.

Oggi, sabato 2 giugno, è stato giorno di vigilia con gli equipaggi che hanno effettuato i controlli pregara (Verifiche tecniche e sportive) e lo shake down sul tratto di Erve.

Dei 94 iscritti solo tre non si sono presentati alle operazioni preliminari e così domattina, da Lavello, le vetture a solcare il palco partenze saranno 91: assenti certi saranno Gianesini-Fay (n.3), Mozzanica-Riva (n.27) e Marchese-Oberti (n.52).

Gianesini, tra i favoriti della vigilia, è stato colpito in settimana da un grave lutto famigliare. Nei giorni precedenti il rally è venuto a mancare anche il navigatore Giulio Oberti, stimato e conosciuto copilota valtellinese colpito da un infarto e che avrebbe dovuto portare in gara Marchesi. Gli organizzatori del Rally Aci Lecco esprimono le più sentite condoglianze.

La gara– Oggi i concorrenti hanno effettuato i primi chilometri senza però l’assillo delle classifiche: sul tratto di Erve si è svolto lo shake down davanti ad un folto pubblico. Domani le due prove speciali che animeranno la sfida: Calolzio/Carenno si ripeterà tre volte mentre la Valcava due. L’arrivo è programmato nella splendida cornice lacustre di Malgrate.

Albo d’oro-

1997 Paccagnella – Bonfanti (Renault Clio Williams)

1998 Silva – Pina (Renault Clio Williams)

1999 Silva – Pina (Renault Clio Williams)

2000 Silva – Pina (Ford Escort)

2001 Paccagnella – Ferranti (Subaru Impreza Wrx)

2002 Paroli – Civicchioni (Renault Clio Williams)

2003 Paroli – Civicchioni (Renault Clio Williams)

2004 Paccagnella – Ferranti (Mitsubishi Lancer Evo VII)

2005 Antonelli – Boventi (Renault Clio Williams)

2006 Antonelli – Boventi (Renault Clio S1600)

2007 Mauri – Parravicini (Renault Clio S1600)

2008 Alborghetti – Biasuzzi (Peugeot 106)

02/06/2017 – Comunicato stampa n.3

94 ISCRITTI PER FESTEGGIARE IL RITORNO DEL RALLY ACI LECCO

Un successo che va oltre le aspettative quello del Rally Aci Lecco che ha sfiorato le cento unità dopo nove anni di assenza. La gara è stata presentata alla stampa mercoledì 31 maggio. Suggestivo l’elenco partenti dove torneranno a sfidarsi Paccagnella, Silva e Paroli mattatori delle edizioni d’oro. Apripista d’eccezione sarà Luca Rossetti

 

Calolzio Corte (LC)- Sono ben 94 gli equipaggi che hanno deciso di partecipare al Rally Aci Lecco che si svolgerà venerdì 2 e sabato 3 giugno. Organizzata dalla Promo Sport Racing in collaborazione con l’Automobil Club di Lecco, la corsa torna dopo nove anni di assenza e l’alto numero di adesioni sta a significare che il vuoto lasciato, per gli appassionati della Provincia (e limitrofi) era assai grande.

Così, il gruppo sportivo valtellinese, partito da un’idea del commissario sportivo regionale  Pierluigi Donadoni e assecondato da Roberto Conforti (direttore dell’Aci Sondrio e Lecco), ha intrecciato una rete fitta di relazioni con enti ed associazioni di un territorio ormai arido di rally ed è giunto alla vigilia della corsa con molto entusiasmo e voglia di fare. “I successi si devono decretare solo al termine delle gare ma iniziare con un elevato numero di iscritti fa sicuramente intendere che da questa parte del Lario batte ancora un cuore rallystico e che, d’altro canto, il nostro lavoro è stato apprezzato” ha detto Danilo Colombini di PSR in conferenza stampa.

Presentazione– Proprio nell’incontro con i giornalisti, avvenuto mercoledì 31 maggio nel suggestivo Palazzotto di Don Rodrigo, sul promontorio dello Zucco a Lecco, il comitato organizzatore ha spiegato alla presenza delle autorità locali, come uno dei punti focali della programmazione di questo nuovo rally sia stato quello inerente al tema della sicurezza, argomento sempre molto caro agli abitanti dei luoghi interessati alla corsa e soprattutto agli amministratori dei vari comuni. “Abbiamo un dispiego di forze notevoli-ha proseguito Colombini di Promo Sport Racing- perché su argomenti così delicati non ci si deve permettere di essere superficiali: sulle due prove speciali si posizioneranno 4 ambulanze mentre i commissari di percorso saranno 76 sulla Ps Carenno e 45 sulla Ps Valcava; saranno 10 invece, quelli presenti nel Parco Assistenza di Calolziocorte.”

Iscritti: chi il favorito?- In un tracciato come quello disegnato per l’edizione numero 13 sono in molti coloro che potranno covare ambizioni di vittoria anche se è suggestivo il richiamo a tre vincitori della corsa lecchese che tornano a darsi battaglia in questa edizione proprio come nelle epiche sfide a cavallo tra la fine degli anni ’90 e i primi 2000: Paccagnella, Silva e Paroli hanno firmato ben otto delle dodici vittorie dell’albo d’oro e tutti e tre saranno al via!

Tra le nove S1600 presenti i due nomi principali sono quelli di Loris Ghelfi –vincitore del Rallyday della Valsassina due anni fa- e Marco Gianesini, Sondriese sempre in cima ai pronostici. Non hanno mai usato una vettura da assoluto ma hanno le carte in regola per provare a fare il colpaccio Igor Memeo (n.2) e il locale Nicolaj Ciofolo (n.5). Viste le numerose ripartenze grazie ai tanti tornanti presenti, non sono da sottovalutare nemmeno le vetture di classe N4 che seppure con una flangia ridotta, possono godere della spinta del turbo: il milanese Pierlorenzo Zanchi (n.10) ma soprattutto Marco Paccagnella sono coloro che hanno le chances maggiori con quest’ultimo che il Lecco lo ha già vinto nel 1997, nel 2001 e nel 2004. Altra classe regina sarà la R3 dove i favoriti risultano il comasco Alex Vittalini, talentuoso driver che conterà anche sulle performance della sua Citroen Ds3 R3T, il sardo Marino Gessa e soprattutto il canzese Marco

Silva che prima di conquistare titolazioni nazionali ed internazionali, vinse il Lecco per tre anni consecutivi dal 1998 al 2000: ora, dopo alcuni anni di assenza, torna al volante della splendida Toyota Celica Gt. Bartolo, Lozza e Cugini potranno essere  gli outsider. Da segnalare che in classe A7 parteciperà un altro idolo di casa, quell’Antonello Paroli che torna sulla Renault Clio Williams come nelle vittoriose edizioni del 2002 e 2003; nome di riguardo è anche quello di Renzo Rigamonti, fresco vincitore del Rally Coppa Feraboli. In classe R2 saranno 13 i concorrenti pronti a darsi battaglia anche se la classe più numerosa sarà la N2 che potrà contare su 21 iscritti.

Apripista d’eccezione sarà Luca Rossetti, pilota ufficiale del Team Toyota nonché leader della serie Irc Cup e già campione europeo, italiano e turco.

La gara– La partenza avverrà alle ore 9.31 di sabato 3 giugno da Calolziocorte; dopo il primo bis di prove (Carenno alle 9.47 e Valcava alle 10.18), i concorrenti entreranno in riordino alle 11.33 mentre in assistenza alle 12.38. Seguiranno altri due stage (alle 13.24 la Calolzio/Carenno2 e alle 13.55 la Valcava) e dopo un altro passaggio al riordino ed in assistenza, le auto affronteranno l’ultimo crono sulla Calolzio/Carenno alle ore 16.31. L’arrivo sarà nella bella cornice di Malgrate alle ore 17.21

30/05/2017 – Aggiornato il Programma con nuova sede ritiro radar e verifiche sportive e orari.

30/05/2017 – Pubblicati nella sezione Concorrenti gli orari delle verifiche sportive per numero. Si avvisa che la distribuzione del Radar e le  Verifiche Sportive si effettueranno presso la Direzione Gara, a Calolziocorte, in Via Padri Serviti 1, a fianco al Parco Assistenza. Le verifiche tecniche restano invece presso la Concessionaria Audi Bonaldi.

29/05/2017 – Pubblicato l’elenco iscritti e il modulo per richiesta accredito stampa.

28/05/2017 -Comnicato stampa n.2

 STA PER FINIRE IL CONTO ALLA ROVESCIA PER IL RALLY ACI LECCO

 Venerdì 2 e sabato 3 si torna a correre sulle strade della provincia con il rally organizzato dalla Promo Sport Racing in collaborazione con l’Automobil Club locale. Già settanta gli iscritti.

 Calolzio Corte (LC)- Per il ritorno del Rally Aci Lecco è ormai solo questione di ore. Sulla sponda orientale del Lario è tutto pronto per accogliere la 13°edizione di un rally che se per molti pareva dimenticato, ora è rifiorito destando l’interesse di tutti gli appassionati ed i praticanti di Lombardia e limitrofi.

Poche ore per la chiusura iscrizioni– La possibilità di iscriversi alla corsa organizzata dalla valtellinese Promo Sport Racing in collaborazione con l’Aci Lecco che dà appunto lo storico nome alla competizione automobilistica, scade lunedì 29 maggio e sono dunque le ultime ore possibili queste, quelle per inviare l’adesione per potersi sfidare con gli altri settanta già iscritti.

Le Prove speciali– Il Rally Aci Lecco rientra nei calendari sotto forma di Rallyday sfoggiando prove nuove ed inusuali: oltre allo Shake Down in zona Erve, la gara si disputerà su due “piesse” nei tratti di Calolzio-Carenno e Valcava.

Calolzio è una speciale nuova- spiega Roberto Conforti di Aci Lecco- che vede il pieno coinvolgimento della comunità locale e che si percorrerà per tre volte. Si sale con alcuni tornanti incastonati nelle case del paese passando da Bossino per poi proseguire fuori dall’abitato con un tratto più rettilineo e veloce che permette di mettere marce e sfogare le potenze dei motori; la strettoia tra le case spezza in ritmo e con lei un’altra serie di tornantini stretti. Un guidato veloce introduce all’abitato di Carenno che precede le due chicane posizionate poco prima del traguardo che è collocato a Sopracornola al termine di una breve discesa.

Valcava– prosegue Danilo Colombini di PSR-è un tratto conosciuto dagli appassionati lecchesi ma anche bergamaschi visto che si trova al confine con le due provincie. Anche questo tratto, come il precedente, misura sette chilometri ed è tutto in salita. Si parte da Torre de’ Busi, località San Marco e la prova è un susseguirsi di tornanti e ripartenze che non lasciano fiatare un istante i piloti. Il fine prova è situato in prossimità del passo.

La partenza avverrà alle ore 9.31 da Calolziocorte-Lavello. Valcava verrà disputata per due volte mentre Calolziocorte-Carenno tre. L’arrivo è previsto a Malgrate per le ore 17.21.

Il monastero del Lavello sarà sede operativa del rally dato che vi si troveranno la direzione Gara, la Sala Stampa e il Centro Classifiche.

25/05/2017 – Pubblicate le integrazioni ACI Sport al Regolamento Particolare di Gara.

19/05/2017 – Pubblicato il Regolamento Particolare di Gara approvato da ACI SPORT e modificata TDT, InformationBook e orari di chiusura strade.

15/05/2017 – Pubblicati nella sezione Video i cameracar delle due prove speciali.

06/05/2017 – Aggiornato l’Information Book e pubblicato il video di presentazione della gara.

05/05/2017 – Pubblicata la pagina degli sponsor della gara.

04/05/2017 – Aggiornate le cartine, la tabella distanze e tempi, il documento hospitality, inseriti gli orari di chiusura strade e il documento del Trofeo Valle San Martino.

03/05/2017 – Aperte oggi le iscrizioni, pubblicato il Regolamento Particolare di Gara in attesa di approvazione e aggiornato l’Information Book.

28/04/2017 Comunicato sampa n.1

IL 3 GIUGNO RITORNA IL RALLY ACI LECCO

 

Dopo alcuni anni di assenza torna il rally lecchese da un’idea di Pierluigi Donadoni. La corsa verrà organizzata dalla valtellinese Promo Sport Racing in collaborazione con l’Aci Lecco.

 

Calolzio Corte (LC)-Dopo anni di oblio il mondo del motorsport lecchese può finalmente tornare a fare festa: i prossimi 2 e 3 giugno tornerà a corrersi il Rally Aci Lecco, gara che non vede edizioni dal 2008.

Su un’idea del commissario sportivo regionale Pierluigi Donadoni, il direttore dell’Automobile Club Lecco Roberto Conforti ha deciso di riportare in auge il rally lacustre coinvolgendo il rodato gruppo sondriese della Promo Sport Racing che ha organizzato con successo il Rally Coppa Valtellina degli ultimi tre anni e che quindi sarà al timone di questa gara.

Il Rally– Il 13° Rally Aci Lecco si svolgerà sabato 3 giugno sfruttando il venerdì 2 (Festa della Repubblica) per le operazioni preliminari. Per demarcare una linea differente rispetto al passato, per provare a coinvolgere maggiormente una fetta di territorio provinciale spesso omessa e per evitare sovrapposizioni con eventi già messi a calendario dall’amministrazione comunale di Lecco, l’edizione numero 13 del rally avrà come basi le cittadine di Calolzio Corte e Malgrate che si affacciano rispettivamente sul ramo orientale del Lario e sul lago di Garlate, a Sud della Provincia a confine con il territorio bergamasco.

La corsa si svolgerà sottoforma di RallyDay e prevede cinque prove speciali distribuite tra i tre passaggi sulla Carenno ed i due della Valcava: entrambe le “piesse” arrivano a misurare 7,00 chilometri e porteranno al raggiungimento di 35 chilometri cronometrati nel panorama totale di 168,4 di gara.

Parola agli organizzatori– “Siamo grati del coinvolgimento da parte degli ideatori Donadoni e Conforti– commenta il presidente della Promo Sport Racing Danilo Colombini- e siamo all’opera da alcuni mesi per mettere insieme tutte le condizioni necessarie al fine di ottenere un rally degno della nomea lecchese. Per il primo anno, dopo il lungo stop, ci sembrava giusto partire come rallyday per poi poterci ingrandire una volta visti i risultati: gli sforzi per imbastire e coordinare una gara fuori dai nostri confini provinciali non è mai facile ma a noi della Promo le sfide sono sempre piaciute!

 

Iscrizioni e Trofeo– La corsa aprirà le iscrizioni il giorno 3 maggio e le chiuderà il 29 dello stesso mese. E’ stato indetto il trofeo Valle San Martino che darà risalto alle amministrazioni comunali coinvolte nella gara: ogni vettura verrà abbinata a Carenno, Calolziocorte, Erve o Torre de Busi e al termine della gara le prime cinque vetture classificate stabiliranno quale “comune” avrà prevalso in questa speciale graduatoria

26/04/2017 – Pubblicato il modulo d’iscrizione e la dichiarazione di uso abbigliamento di sicurezza.

21/04/2017 – Aggiornato l’Information Book, la lista Hotel e Ristoranti, il Programma e le Cartine.

18/04/2017 – Aggiornato l’Information Book e inserita la lista di Hotel e Ristoranti.